Il tuo browser ha il supporto JavaScript disabilitato. Ti preghiamo di abilitarlo.
Stai usanto un browser non aggiornato. Aggiorna il tuo browser per consultare il sito web.

Dai pedali alle passerelle, il ciclista Alessandro Vanotti alla settimana della moda di Milano

domenica 08 ottobre 2017 — Eventi
Dai pedali alle passerelle, il ciclista Alessandro Vanotti alla settimana della moda di Milano

Un ciclista fra le passerelle della settimana della moda di Milano. Alessandro Vanotti racconta la sua passione per la moda.
Molti tifosi di ciclismo credono che per pedalare contino “solo le gambe” e che lo stile non sia altri che qualcosa di superfluo ed incompatibile con questo sport, celebre per la fatica impiegata, ma non certo per l’eleganza.
L’eccezione che conferma la regola è il caso di Alessandro Vanotti, ex corridore professionista originario di Almenno San Salvatore che, dopo aver calcato per dodici anni le passerelle delle gare più importanti al mondo, ora è passato a quelle più inusuali dell’alta moda.

Nel corso della settimana della moda svoltasi a Milano lo scorso settembre, l’ex gregario di Ivan Basso e Vincenzo Nibali ha sfilato come ospite d’onore per lo stilista Lorenzo Riva, dopo esser stato invitato nei giorni precedenti dall’assessore regionale con delega alla moda Mauro Parolini.:“Ho conosciuto l’assessore a Milano alla partenza della DeeJay 100, quando ero presente in quanto ambasciatore della Regione Lombardiaper l’iniziativa 7 X 10 (iniziativa regionale di promozione ciclo – turistica) – spiega l’atleta bergamasco – a quel punto mi ha proposto di sfilare per Lorenzo Riva, così ho preso l’occasione al volo”.

Alessandro non è nuovo a queste iniziative, vista già la partecipazione a Bergamo Sposi 2017 nei panni di modello, ma questa passione ha radici lontane: “ Sin da ragazzino ho sempre avuto la passione per la moda e le sfilate, tant’é che le seguivo in compagnia di mia madre, che mi avrebbe voluto modello. La vita spesso scombina i piani e così mi sono ritrovato a dedicare tutta la vita al ciclismo, ma ora che ho appeso la bici al chiodo, cerco di sfruttare le occasioni che mi permettono di portare avanti la mia passione e che avrebbero resa fiera mia madre, che purtroppo non c’e più”.

Un progetto, quello di Alessandro Vanotti, che vuole unire due eccellenze italiane quali il turismo e la moda che, attraverso la bicicletta, intende promuovere due settori in grande ascesa, ma anche permette di proseguire lungo una passione : “Forse dopo questa iniziativa potrò continuare in questo settore prendendo parte ad altre importanti iniziative, ma per ora non vi è nulla di certo. Per il momento colgo queste occasioni ed in caso di novità, lo comunicherò ai miei tifosi”.

Vai all'articolo di Bergamonews

Google+

Richiedi informazioni

Hai bisogno di maggiori informazioni? Vuoi affidarti a professionisti per i tuoi allenamenti? Vuoi partecipare ad uno dei nostri camp? Semplice! Contattaci attraverso il modulo online.

Contattaci